Trattare la cellulite con i massaggi ad infrarossi

La cellulite è un problema che riguarda la maggior parte delle donne, indipendentemente dall’età o dalla zona geografica.

Un problema caratterizzato da un vistoso inestetismo di pelle a buccia d’arancia che, oltre ad essere malsano, può condizionare parecchio anche dal punto di vista emotivo, specialmente durante i mesi estivi quando si tende a vestirsi meno coperti e bisogna fare i conti con la tanto temuta prova costume.

Secondo la ricerca scientifica, oltre ad alimentazione sana e stile di vita adeguato, un regolare massaggio anticellulite può essere di grande aiuto nella lotta a questo fastidioso inestetismo.

Oggi, però, vi parliamo di un massaggio particolare, abbinato all’utilizzo di infrarossi per massimizzarne l’efficacia.

Prima di questo, è bene chiedere sempre il parere al proprio medico o estetista di fiducia che, dopo aver effettuato un’analisi termografica della cellulite, potranno valutare se questo tipo di massaggio è adatto alla nostra condizione.

Parliamo di un esame veloce, totalmente privo di controindicazioni ed eseguibile da chiunque: non fa male, non emette radiazioni e non lascia alcun segno. Si basa sull’utilizzo di lastre termografiche a cristalli liquidi ad alta risoluzione che, una volta applicate sulla zona da analizzare, permettono di rilevare la condizione della cellulite e delle adiposità localizzate, in modo da classificare il grado raggiunto (assente, edematoso, fibroso, sclerotico nel caso della cellulite, molle o indurita in caso di adiposità localizzate).

Questo sistema termografico è prodotto in Italia da IPS s.r.l. ed è protetto da un brevetto industriale a tutela della sua validità scientifica.

Una volta identificata la condizione, si può iniziare il trattamento vero e proprio che sarà accompagnato da un massaggiatore ad infrarossi: grazie al calore ed alle attività motrici, andrà ad agire in profondità migliorando la circolazione ed il drenaggio della pelle: due fattori di rischio della cellulite.

I massaggi effettuati con l’ausilio di questa tecnologia possono aiutarci a combattere gli inestetismi: gli infrarossi, tramite lo sviluppo di calore, vanno a sciogliere le cellule adipose e, in abbinamento alla manipolazione manuale, permettono il ripristino della microcircolazione.

I risultati in termini di rimodellamento, aumento dell’elasticità e miglioramento del tono della pelle sono riscontrabili dopo una serie di trattamenti ma, grazie all’utilizzo dell’analisi termografica, è possibile rilevarli da subito (anche quando ancora non visibili ad occhio nudo o riscontrabili alla palpazione).

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.