Come eliminare la cellulite su cosce e glutei direttamente da casa?

Fare i conti con la cellulite e le adiposità localizzate che, nel corso degli anni, si annidano su fianchi e cosce è spesso un problema… specialmente quando ci avviamo verso la primavera ed iniziamo a scoprirci sempre di più.

Stiamo parlando di due disturbi che affliggono la maggior parte delle donne e, nel caso della cellulite, possiamo parlare di una vera e propria patologia che colpisce i tessuti sottocutanei con noduli, ristagni di liquidi e depositi di grasso: un vero e proprio processo degenerativo che toglie elasticità alla pelle favorendo la comparsa del noto effetto di pelle “a buccia d’arancia”.

Esistono tre tipologie di cellulite, definibili sulla base della loro gravità:

  • edematosa
  • fibrosa
  • sclerotica

Ma come possiamo fare per identificare la nostra condizione e correre subito ai ripari?

Prima di tutto bisogna appunto partire da una corretta analisi che ci permetterà di classificare lo stadio della cellulite per poi decidere lo specialista ed il trattamento più adatto alla nostra casistica: per poter far questo, possiamo utilizzare la termografia a contatto, una tecnologia in grado di rilevare, in pochi secondi, la situazione dei tessuti sottostanti evidenziando noduli e ristagni anche quando non visibili ad occhio nudo o riscontrabili alla palpazione.

L’analisi termografica della cellulite si basa sull’utilizzo di lastre termografiche a cristalli liquidi che vengono appoggiate sulla zona da analizzare: un esame veloce, facile e totalmente privo di controindicazioni che, per questo, può essere ripetuto più volte durante il percorso di trattamenti in modo da monitorare adeguatamente tutti i progressi.

Una volta stabilita la condizione, possiamo mettere in atto una serie di accortezze che possono aiutarci a coadiuvare i trattamenti estetici e cosmetici a cui ci sottoporremo.

Come prima cosa, cominciamo con una corretta idratazione: il nostro corpo è composto principalmente da acqua, per questo bere con regolarità è fondamentale; non dimentichiamo mai di assumere almeno 1.5/2 litri di acqua al giorno. Se facciamo fatica, possiamo optare per delle buone tisane o per delle acque detox dalle proprietà drenanti e carminative.

Per quanto riguarda l’alimentazione, evitiamo il sale (vero e proprio nemico della cellulite in quanto promuove la ritenzione idrica) ed aumentiamo il consumo di frutta e verdura (oltre ad essere alimenti ricchi di antiossidanti, ci aiutano anche a livello di idratazione). Da preferire alimenti integrali al posto di quelli raffinati, cercando di evitare tutti gli insaccati ed i prodotti confezionati (spesso ricchi di sodio).

Cerchiamo di camminare almeno mezz’ora al giorno: può sembrare banale ma il movimento aiuta e promuove la salute ed il benessere. Possiamo, per esempio, cercare di andare al lavoro a piedi al posto che in auto (quando vicino) oppure concederci una bella passeggiata all’aria aperta (specialmente all’allungarsi delle giornate ed all’aumentare della temperatura).

Non dimentichiamo mai di utilizzare una buona crema ad effetto termogenico che aiuterà a stimolare le zone trattate: applichiamola con un massaggio circolare che permetterà un maggiore assorbimento dei principi attivi ed una maggiore efficacia del trattamento.

Per ultimo, ma non meno importante, prestiamo particolare attenzione alle calzature indossate durante la giornata: da evitare tacchi alti e vestiti molto stretti per più ore al giorno. Se proprio non potete farne a meno, cercate di toglierle più volte durante la giornata, per permettere alle vostre gambe di riposare.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.