Cellulite: ecco i trattamenti più efficaci

La cellulite è una vera e propria nemica delle donne: pensate che colpisce la maggior parte di noi, indipendentemente dall’età.

Si manifesta con il caratteristico inestetismo di pelle a buccia d’arancia ed il suo trattamento richiede sempre un approccio multidisciplinare che include sia una modifica della dieta e dello stile di vita che dei veri e propri trattamenti cosmetici, estetici o medico estetici.

Contrariamente a quanto si può pensare, la cellulite non è in relazione al sovrappeso: capita spesso, infatti, che donne normopeso manifestino l’inestetismo o, ancora, che ne siano colpite senza averne sintomi visibili o riscontrabili alla palpazione.

Per questo, e per una corretta prevenzione, consigliamo di effettuare periodicamente un’analisi termografica della cellulite: un esame che permette di vedere, in pochi secondi ed in modo totalmente non invasivo, la reale condizione della cellulite per poterla classificare in uno dei suoi tre stadi (edematosa, fibrosa, sclerotica).

La termografia a contatto è una speciale tecnologia che si basa sull’utilizzo di lastre a cristalli liquidi microincapsulati in grado di rilevare le variazioni termiche del derma, permettendo di identificare la situazione dei tessuti sottocutanei anche quando ancora non visibili come dicevamo poco fa.

Si tratta di un esame totalmente privo di controindicazioni ed eseguibile da chiunque;  si può trovare nei migliori studi nutrizionali o nei centri estetici / medico estetici.

Una volta identificato lo stadio della cellulite, il professionista può consigliarci il trattamento più adatto alla nostra condizione. Oggi vogliamo parlarvi di quelli che, secondo noi, sono tra i più efficaci:

Radiofrequenza: basata sull’applicazione di una sonda che emana onde elettromagnetiche, va a riscaldare i tessuti adiposi mettendo in movimento veloce le molecole d’acqua al loro interno sino a farle esplodere aiutando, così, a ridurre il grasso accumulato e a tonificare i tessuti.

Criolipolisi: definita anche liposuzione non chirurgica, sfrutta il principio del congelamento che porta all’apoptosi cellulare, ovvero fa morire le cellule adipose che, con il passare dei giorni, vengono espulse dal nostro sistema linfatico. Si basa su un manipolo che, dopo aver generato un effetto vacuum, va a raffreddare la zona da trattare a temperature prossime allo zero.

Carbossiterapia: un trattamento di medicina estetica basato su micro iniezioni di anidride carbonica nelle zone più colpite dalla cellulite: in questo modo si andrà a tonificare la pelle migliorando la circolazione e contribuendo alla riduzione dell’intestetismo.

Laser: un trattamento tecnologico che permette di eseguire una lipolisi non invasiva tramite l’utilizzo di uno speciale raggio laser che va a dissolvere gli accumuli adiposi in pochi minuti, tonificando i tessuti e rendendo la pelle più elastica.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.